Dichiarazione di Dublino: scienziati di tutto il mondo uniti a difesa della zootecnia

2022-11-07T10:41:53+01:007 Novembre 2022 - 10:41|Categorie: Carni, in evidenza|Tag: , , |

Dublino (Irlanda) – Una fitta schiera di scienziati, provenienti da tutto il mondo, hanno sottoscritto la ‘Dichiarazione di Dublino’ (www.dublin-declaration.org/), un documento volto a contrastare scientificamente l’approccio ideologico di cui la zootecnia è vittima da troppo tempo. Con questa firma si impegnano a raccogliere evidenze scientifiche dei benefici nutrizionali e sanitari della carne e dei prodotti di origine animale, della sostenibilità ambientale dell’allevamento, ma anche dei suoi valori socioculturali ed economici, al fine di raggiungere una visione veritiera del futuro della zootecnia, proponendo soluzioni per i numerosi miglioramenti possibili. Come riportato da Carni Sostenibili, dalle evidenze già raccolte sta emergendo che il bestiame è insostituibile per mantenere un flusso circolare dei materiali in agricoltura, riciclando le grandi quantità di biomassa non commestibile, generate come sottoprodotti durante la produzione di alimenti per l’uomo. Il bestiame è indispensabile per convertire questi materiali e produrre alimenti che forniscono proteine di alta qualità e una varietà di nutrienti essenziali e composti che promuovono la salute. I risultati saranno pubblicati a marzo 2023 da Animal Frontiers, la rivista ufficiale dell’American Society of Animal Science, della Federazione europea di scienze animali e dell’American Meat Science Association.

Torna in cima