Forum Ambrosetti(3)/Pedranzini (Kometa): “Al ministero dell’Agricoltura mancano figure competenti”

2021-06-11T11:00:04+02:007 Giugno 2021 - 16:39|Categorie: in evidenza, Mercato, Salumi|Tag: , , , , |

Bormio (So) – Tanti gli spunti di riflessione emersi durante la due giorni proposta da The European House – Ambrosetti (svoltosi a Bormio il 4 e il 5 giugno 2021). Prende parola anche Giacomo Pedranzini, presidente e amministratore delegato di Kometa, azienda specializzata nella produzione di prosciutto cotto e crudo, petto di tacchino e di pollo, porchetta e bresaola, con sede a Garbagnate Monastero (Lc) e in Ungheria. “Nel settore agroalimentare servono conoscenza e pragmatismo. L’Italia dovrebbe primeggiare nel mondo perché offre referenze di qualità. E invece non sempre questo avviene. Il motivo è anche la mancanza di competenza. Pensiamo agli ultimi nove ministri dell’Agricoltura che si sono succeduti nel corso di questi anni: Zaia, Galan, Romano, Catania, De Girolamo, Martina, Centinaio, Bellanova, Patuanelli. Nomi e curriculum rispettabili che, però, per la maggior parte non avevano alcuna relazione con l’agricoltura”. E rivolgendosi a Ettore Prandini, presidente nazionale Coldiretti, presente in platea: “Perché al dicastero dell’Economia va chi è competente e da noi, invece, qualsiasi profilo, pur rispettabile e magari di prestigio, sembra andare bene?”. Un ragionamento che richiama alla mente il commento scritto dal nostro direttore Angelo Frigerio in seguito alla nomina del ministro Patuanelli (leggi qui).

Torna in cima