McDonald’s pronto alla riapertura in Ucraina

2022-08-19T10:49:10+02:0016 Agosto 2022 - 12:06|Categorie: Carni, Mercato|Tag: |

Kiev (Ucraina) – Dopo l’annuncio di lasciare definitivamente la Russia (leggi qui), McDonald’s si è detto pronto a riaprire alcune sedi in Ucraina. La catena di fast food ha chiuso i suoi ristoranti ucraini dopo l’invasione russa lo scorso marzo, ma ha continuato a pagare gli stipendi di oltre 10mila dipendenti dei 109 punti vendita presenti in Ucraina. Il colosso americano non ha specificato quanti di questi saranno riaperti, per il momento inizierà a ripristinarne alcuni a Kiev e nella parte occidentale del Paese. Nei prossimi mesi la società lavorerà con i fornitori per rifornire i ristoranti, preparare le sedi, far rientrare i collaboratori e avviare le procedure di sicurezza necessarie a causa del conflitto ancora in corso a est dello Stato. “Abbiamo parlato a lungo con i nostri dipendenti che hanno espresso un forte desiderio di tornare al lavoro e di vedere riaprire i nostri ristoranti in Ucraina”, ha spiegato in un messaggio allo staff Paul Pomroy, vicepresidente senior aziendale per i mercati internazionali. “Negli ultimi mesi si è rafforzata la convinzione che ciò avrebbe sostenuto un piccolo ma importante senso di normalità”.

Torna in cima