QBerg analizza il trend delle promozioni per salumi e formaggi a peso variabile in Gdo

2022-07-21T09:35:58+02:0021 Luglio 2022 - 09:35|Categorie: Formaggi, in evidenza, Salumi|Tag: , , |

Milano – QBerg, istituto di ricerca italiano leader nei servizi di price intelligence e di analisi delle strategie assortimentali cross canale (flyer, punti vendita fisici, e-commerce e newsletter), ha analizzato le promozioni di alcune tipologie di salumi – prosciutto crudo, bresaola, speck – e formaggi – mozzarella, crescenza, ricotta e altre paste filate fresche – a peso variabile nei flyer promozionali della Gdo (ipermarket, supermarket, superette) a maggio e giugno 2022. Nel dettaglio, il prodotto più promozionato in assoluto è sicuramente il prosciutto crudo, presente a maggio e giugno 2022 in 189 campagne promozionali degli ipermarket, in ben 1.196 campagne dei supermarket e in 606 campagne delle superette. A seguire, speck e bresaola e dai formaggi a peso variabile come ricotta, mozzarella, crescenza e altre paste filate.

 

E’ interessante notare come sono stati principalmente i supermarket a proporre campagne per salumi e formaggi a peso variabile, seguiti a distanza dalle superette (con circa la metà delle campagne,) mentre inferiore appare il numero di campagne proposte dagli ipermarket. Inoltre, la proporzione percentuale di presenza nelle campagne dei sette prodotti analizzati appare sostanzialmente la stessa all’interno dei tre canali della Gdo. Il prosciutto crudo, innanzitutto, resta il prodotto maggiormente presente sui volantini della Gdo con una visibilità maggiore negli ipermarket (44,8%) rispetto agli altri due canali, in particolare rispetto ai supermarket. Gli ipermarket, poi, danno maggiore visibilità ai salumi (complessivamente una quota Qp4 del 75,7%) in assoluto rispetto ai formaggi a peso variabile. I supermarket, invece, hanno quote Qp4 di visibilità leggermente superiori agli altri canali per quanto riguarda speck e ricotta (rispettivamente 15,9% e 13,9%). Le superette, infine, hanno il più elevato indice di visibilità degli altri canali su crescenza (8,2%) e mozzarella (6,2%).

 

 

Gli ipermarket sono, in generale, il canale meno conveniente, in particolare per l’elevato prezzo del prosciutto crudo (€ 23,57 al kg) e in parte allo speck (€ 16,70) rispetto a supermarket e superette. Negli Ipermarket, comunque, sono più contenuti i prezzi dei formaggi: la mozzarella e la crescenza hanno in questo canale il prezzo in offerta flyer più vantaggioso a maggio e giugno 2022 (rispettivamente € 8,19 e € 10,18 al kg). Le superette, a prima vista praticano i prezzi promozionali più vantaggiosi soprattutto per quanto riguarda il prosciutto crudo (€ 20,56 al kg), lo speck (€ 14,78) e, in particolare, la ricotta (€6,25). Tuttavia questo canale ha in offerta promozionale mozzarella (€ 9,10 al kg), crescenza (€ 11,26) e altre paste filate (€ 11,18) al prezzo più elevato. I prezzi promozionali praticati dai supermarket, fatta eccezione per la ricotta, sono per tutti gli altri salumi e formaggi, allineati a quelli delle superette: le variazioni riscontrabili fra i due canali per tutti gli altri sei prodotti non superano i € 0,50 al kg.

 

Torna in cima