Champagne: 2018 da record nel fatturato, obiettivo 5 miliardi di euro in vista

Milano – Altro anno da record per lo Champagne. Il giro d’affari globale dell’eccellenza transalpina nel 2018 ha raggiunto i 4,9 miliardi di euro, segnando un +0,3% rispetto ai 12 mesi precedenti. Ottime le performance per la più celebre delle bollicine in Italia: la crescita a valore è stata del +4,2% rispetto all’anno precedente, con le vendite che hanno toccato i 158,6 milioni di euro (tasse escluse, franco cantina). Stabili, invece, i volumi per l’export di Champagne nel Bel Paese: 7.362.506 bottiglie. All’interno dello scenario globale, il mercato italiano si conferma il quinto per la Denominazione francese in termini di giro d’affari. E se i volumi mondiali sono in calo (-1,8%, per complessive 301,9 milioni bottiglie), a spiegare la flessione sono le performance di Francia e Regno Unito, che rappresentano il 60% delle vendite totali: in questi due sbocchi, registrato un complessivo -4% nelle quantità e una perdita a valore del -2%. Fuori dalla Ue, la domanda si conferma più dinamica, soprattutto in mercati come Usa (23,7 milioni di bottiglie, +2,7%), Giappone (13,6 milioni di bottiglie, +5,5%) e l’area cinese (Cina, Hong Kong, Taiwan: 4,7 milioni di bottiglie, +9,1%).


ARTICOLI CORRELATI