Diretta Coronavirus/Ismea: vendite di pasta a +46% e riso a +48%

Roma – Secondo le rilevazioni messe a punto da Ismea nel periodo dal 17 febbraio al 15 marzo, pubblicate nel ‘Report emergenza Covid-19’, la pasta di semola e il riso hanno registrato sostenuti incrementi degli acquisti. Le vendite di pasta hanno infatti segnato un +46% a livello nazionale in termini di volume, con punte del +51% in Emilia Romagna. Per la spesa corrispondente Ismea sottolinea che a fronte di valori che nel mese in esame sono stati di circa 103 milioni di euro, l’incremento di spesa rispetto alla norma è stato di oltre 34 milioni di euro. Lo stesso incremento è stato registrato anche per gli acquisti di riso (+48%), leggermente meno sostenuto quello dei primi piatti pronti (+43%) che dopo un rialzo nelle prime due settimane hanno avuto un rallentamento nella terza settimana, per poi tornare a riprendersi nella quarta.


ARTICOLI CORRELATI