Entra in vigore la norma sull’etichettatura d’origine del latte Uht e dei derivati

Roma – Entra in vigore oggi la norma relativa all’obbligo di indicazione d’origine della materia prima in etichetta per il latte Uht e i prodotti lattiero caseari. Previsti sei mesi di tempo per adeguare le etichette con le nuove diciture. La norma, che introduce un periodo di sperimentazione di due anni, stabilisce che il latte o i suoi derivati debbano riportare sulla confezione il paese di origine della materia prima e quello di trasformazione, se diverso, in maniera chiara, visibile e facilmente leggibile. Restano esclusi dalla norma i prodotti Dop e Igp e il latte fresco, già tracciato. Il provvedimento ha valore solo per i prodotti realizzati da aziende italiane e venduti in Italia, mentre quelli importati non sono soggetti a nessuna indicazione d’origine.


ARTICOLI CORRELATI