Guide 2021, le scelte dei direttori delle principali pubblicazioni

Roma – Si faranno le guide 2021? Con il lockdown e la crisi del settore, i direttori delle singole pubblicazioni hanno compiuto scelte differenti. Innanzitutto la Guida Michelin: le ispezioni per la nuova edizione sono ancora in corso, in base al calendario delle riaperture, e verrà presentata il 25 novembre con un evento online in cui verranno presentate le novità sul formato e sui criteri di assegnazione. Negli stessi giorni, il 23 novembre, anche il Gambero Rosso pubblicherà la propria guida. La direttrice Laura Mantovani è convinta infatti dell’aiuto concreto che le guide potranno dare a tutto il mondo della ristorazione. Così anche il Touring Club pubblicherà regolarmente nel 2020, sebbene in ritardo a causa delle circostanze. Primo fra tutti, però, uscirà Paolo Massobrio con il suo Il Golosario Ristoranti, disponibile da fine ottobre. Una scelta controcorrente, invece, quella della Guida dell’Espresso, il cui direttore ha optato per farla uscire a marzo 2021. Il direttore Enzo Vizzari ha infatti dichiarato a Reporter Gourmet: “Mi è parsa la scelta più ragionevole, da tutti i punti di vista. Francamente non riesco a comprendere il senso di un’uscita nel prossimo autunno, dopo un’estate che ha stravolto la realtà della ristorazione, e non solo. All’inizio di settembre molti ristoranti sono ancora chiusi, per non dire degli ‘stagionali’ che – se hanno riaperto – chiuderanno tra fine settembre e inizio ottobre. Mentre quelli che hanno riaperto lavorano con numero ridotto di servizi settimanali, con organici ridimensionati o con carte drasticamente accorciate o, addirittura, con un solo menu… Ha senso giudicare, premiare o punire un locale che lavora in queste condizioni? Si rende un servizio utile ai lettori e ai ristoratori?”.


ARTICOLI CORRELATI