Le autorità cinesi revocano lo stop all’import per gorgonzola e altri erborinati

Milano – “L’Ambasciata italiana di Pechino ci ha appena comunicato che si potranno riavviare le esportazioni di gorgonzola e degli altri formaggi erborinati in Cina”. Una buona notizia per i formaggi italiani, comunicata da Assolatte, dopo il blocco a sorpresa imposto alla fine di agosto dalle autorità cinesi, che inibiva l’ingresso nel Paese degli erborinati e dei muffettati prodotti nell’Ue, tra cui gorgonzola e taleggio (leggi qui), mettendo a rischio un mercato molto promettente. “La situazione – spiega Assolatte – è stata sbloccata dal ministero della Sanità cinese che, in una nota, conferma che questi prodotti, pur superando i limiti previsti dalla normativa locale per i fermenti e i lieviti, sono sicuri e possono essere commercializzati in Cina”. Non si tratta però, secondo l’Associazione degli industriali del latte, di un provvedimento definitivo. “Risolto il problema contingente – precisa il presidente, Giuseppe Ambrosi – resta immutata l’esigenza a più lungo termine di collaborare con l’agenzia cinese per la sicurezza alimentare, per far aggiornare l’attuale normativa sui prodotti caseari evitando così il possibile ripetersi di nuovi blocchi alle nostre esportazioni”.