L’Italia del riso “schiacciata” dalla concorrenza. Import dalla Cambogia a +360%

Roma – Dal 2007 quasi un’azienda italiana di riso su cinque ha chiuso i battenti. Il motivo? La concorrenza spietata delle importazioni cambogiane (agevolate da un import a dazio zero) che nel primo trimestre dell’anno hanno fatto registrare un aumento record pari al 360%. Lo rivela Coldiretti in occasione della mobilitazione indetta oggi in diverse regioni d’Italia – dal Piemonte alla Lombardia, dal Veneto all’Emilia Romagna e alla Sardegna – e che coinvolgerà migliaia di risicoltori. Sempre secondo i dati Coldiretti, l’Italia resta il primo produttore europeo di riso su un territorio di 216mila ettari, con una filiera che da lavoro a 10mila famiglie.

Tags: , ,