Parmigiano reggiano: prezzi e produzione in crescita, nel 2019

Reggio Emilia – Un inizio 2019 con il segno più per il parmigiano reggiano: il Re dei Formaggi registra un incremento della produzione, lo sviluppo dell’export (che si attesta oggi intorno al 39%) e un costante aumento delle quotazioni. Nel 2018, le 330 aziende casearie associate hanno prodotto oltre 3,7 milioni di forme della Dop, cioè il livello più elevato della storia. E nel 2019, anticipa il Consorzio, si prevede un ulteriore incremento della produzione che porterà il numero delle forme a quota 3,75 milioni. Nonostante l’aumento dell’offerta, il prezzo cresce, con un differenziale rispetto ai competitor, dal Grana Padano al Pecorino, che non è mai stato così elevato. Il prezzo all’ingrosso dello stagionato 12 mesi si attesta oggi intorno agli 11 euro al Kg; solo un anno fa era di 9,75 euro/Kg. “Il mercato ci sta dando grandi soddisfazioni: significa che abbiamo intrapreso un percorso virtuoso di crescita – ha commentato Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio – e che il posizionamento del nostro prodotto ci ha consentito di aprire nuovi spazi di mercato e di collocare il parmigiano reggiano ad un prezzo remunerativo. Affinché la filiera si posizioni su una traiettoria di crescita forte e di lungo periodo dobbiamo investire in comunicazione per sottolineare ulteriormente i plus di prodotto, valorizzando il parmigiano reggiano e distinguendolo dai prodotti similari. Per questo motivo il bilancio preventivo 2019 è il più alto nella storia del Consorzio, con oltre 38 milioni di euro per sostenere il mercato e creare nuovi sbocchi di domanda”.


ARTICOLI CORRELATI