Via libera all’export di carni fresche e frattaglie bovine in Giappone

Milano – Buone notizie per l’export di prodotti italiani in Giappone. Secondo quanto riportato da Assica, il ministero della Salute ha ufficializzato le procedure per l’esportazione di carni fresche e frattaglie bovine italiane nel Paese asiatico. Il via libera riguarda gli animali nati e allevati in Italia, tranne che in Sardegna, o importati da paesi autorizzati all’export in Giappone. La pubblicazione della documentazione rende quindi effettiva l’apertura del mercato a queste categorie di prodotto, concessa dopo le visite ispettive delle autorità sanitarie giapponesi, avvenute negli scorsi mesi. Per l’autorizzazione all’invio di prodotti a base di carni bovine, bisognerà invece attendere l’esito di un’ulteriore ispezione che dovrebbe tenersi entro la fine dell’anno.