Blocco dei trasporti (2). Ferrari (Italmopa): “Minacciata l’operatività delle filiere nazionali di pasta e pane”

2022-02-24T09:37:46+01:0023 Febbraio 2022 - 09:12|Categorie: Dolci&Salati, Grocery, in evidenza|Tag: , , |

Roma – Dopo Ivano Vacondio, anche Emilio Ferrari, presidente di Italmopa (Associazione industriali mugnai d’Italia), esprime la propria preoccupazione in merito al blocco degli autotrasporti (leggi qui) che sta interessando il Sud Italia. In particolare, Puglia e Sicilia. La situazione starebbe infatti minacciando l’operatività delle filiere nazionali di pasta e pane. “Le iniziative degli autotrasportatori stanno fin da ora determinando il fermo produttivo di numerosi impianti molitori che operano nelle regioni in cui è attiva la protesta”, spiega il presidente Ferrari. “Regioni peraltro particolarmente significative, a livello nazionale, nella produzione di frumento duro e di semole di frumento duro destinate alla produzione di un prodotto simbolo della nostra dieta quotidiana quale la pasta alimentare. Riteniamo necessario un urgente intervento dei ministri e delle amministrazioni competenti volto a superare una situazione particolarmente delicata non solo per il settore molitorio, ma per l’intera economia italiana”. Gli fa eco Enzo Martinelli, presidente della sezione molini a frumento duro di Italmopa: “Una situazione che non si era verificata neppure nel corso della fase più emergenziale della pandemia e che ha già provocato interruzioni sia nell’approvvigionamento in frumento duro dei nostri molini, sia nella fornitura di semole di frumento duro all’industria pastaria”.

Torna in cima