Diretta Coronavirus/Grano: prime tensioni sull’aumento del prezzo

2020-03-26T09:26:02+02:0026 Marzo 2020 - 09:21|Categorie: Pasta e riso|Tag: , |

Roma – Il prezzo del grano è in aumento. Come riportato ieri da Corriere Economia, le cause sono da ricercare nella crescita del consumo di pasta e prodotti da forno (secondo Coldiretti settimana scorsa gli italiani hanno comprato +65% di pasta e +185% di farina per dolci e salati), ma anche nel lockdown internazionale e nelle difficoltà di importazione. Nel mondo, infatti, l’espandersi dell’epidemia e dei blocchi negli spostamenti, ha spinto al rialzo i prezzi del grano: alla borsa merci di Chicago, la più importante per le materie prime alimentari, settimana scorsa è stato registrato un aumento del 7,4%, il più elevato da maggio 2019. Per quanto riguarda la situazione italiana, la Cia (Confederazione italiana agricoltori) fa sapere che il prezzo del grano duro si è tenuto stabile e al momento non ci sono problemi di approvvigionamento (anche perché l’Italia ne importa solo il 20%). Diverso è il discorso per il grano tenero (importato da Canada, Russia, Romania, Ungheria e Ucraina): in questo caso sono stati rilevati dei problemi con le navi-container che all’arrivo nei porti si trovano davanti a divieti, e con gli autotrasportatori dell’Est che si trovano in difficoltà perché al ritorno nei loro Paesi vengono messi in quarantena.

Torna in cima