Cun tagli freschi 3 febbraio: coscia Dop a 5,97 euro/kg, coppa a 5,60 euro/kg, in rialzo tutti i tagli europei

Si chiude relativamente presto una Cun che, visto il rialzo del costo del vivo di ieri, si preannunciava molto tesa. Non sappiamo in che clima si siano formulate le quotazioni, ma era scontato il tentativo dei macelli di ottenere qualche rialzo strategico. Ci sono riusciti. Continua la crescita straordinaria delle cosce fresche Dop, ormai lanciate,

2023-02-03T17:09:50+01:003 Febbraio 2023 - 16:53|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi 12 gennaio: i macelli tengono. Risale la coppa (+2,1%), si consolidano le cosce. Cali solo per lardello (-5%) e gola (-1,4%)

Parma - Nonostante le quotazioni in calo del vivo, i tagli freschi sembrano non risentire particolarmente della situazione. Non solo si fermano i cali che nelle ultime settimane avevano riguardato pancette e triti, ma addirittura si registra un rialzo della coppa rifilata (+2,1%) e una conferma dell’alto posizionamento delle cosce Dop, che aumentano di 3

2023-01-13T17:30:02+01:0013 Gennaio 2023 - 17:29|Categorie: Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi 23 dicembre: le cosce perdono dai 2 ai 4 centesimi, pancette e pancettone a -8% e -9% da inizio dicembre.

Parma – Continuano i cali dei tagli freschi. La Cun odierna fa registrare cali consistenti per pancetta e pancettone, che perdono rispettivamente 17 e 11 centesimi, confermando un trend che è iniziato a dicembre: nell’ultimo mese questi tagli hanno perso rispettivamente l’8% e il 9%. Calo significativo per il trito da banco: ormai la produzione

2022-12-29T15:23:18+01:0023 Dicembre 2022 - 16:53|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi: le cosce perdono 3-4 centesimi, le pancette 16

Parma – Il mercato del suino italiano si conferma in controtendenza rispetto all’Europa e alla Cun del 16 dicembre sui tagli fa registrare alcuni cali significativi. Partiamo dalla coscia, il taglio che per eccellenza ha da sempre sostenuto gran parte della remunerazione per gli allevatori. A inizio marzo 2020, durante il picco della crisi Psa,

2022-12-19T09:56:12+01:0019 Dicembre 2022 - 09:56|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun 2 dicembre: i tagli freschi non calano, coscia pesante Dop a 5,89 euro/kg. Rimbalzi anche in Europa

Parma – Sembra arrivato il turno dei macellatori per recuperare quanto perso nei mesi di fuoco in cui il suino italiano è cresciuto dagli 1,568 euro/kg del 26 maggio ai 2,075 del 20 ottobre (+ 32,3%). Ora che il vivo inizia a calare con velocità lenta ma costante (leggi qui), l’industria si aspettava un calo

2022-12-02T17:34:28+01:002 Dicembre 2022 - 17:34|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi 25 novembre: ancora nessun calo, segnali di rimbalzo dall’estero

Parma – Se il vivo inizia a calare, per i tagli freschi bisogna attendere ancora. Dalla Cun non esce nessun ribasso, ma anzi qualche lieve ritocco per pancetta squadrata (6 centesimi, +1,38%), pancettone (4 centesimi, +1,63%) gola (4 centesimi, +1,42%) e spalla disossata (3 centesimi, +0,69%). Le cosce tengono il prezzo conquistato venerdì scorso (5,87

2022-12-02T17:30:16+01:0028 Novembre 2022 - 08:32|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi 18 novembre: altri 8 centesimi sulle cosce (5,87 euro/kg, +1,4%, per la pesante Dop)

Parma – Dopo il primo ribasso da giugno a questa parte del suino vivo, che ieri ha perso 1,2 centesimi, la Cun dei tagli freschi di oggi conferma i prezzi di settimana scorsa, con un’unica significativa eccezione: le cosce. Tutte, sia quelle tutelate che quelle fuori circuito Dop, prendono 8 centesimi, ovvero tra l’1,4% e

2022-11-18T17:21:10+01:0018 Novembre 2022 - 17:19|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: , , , |

Cun 4 novembre: crollo fino al 22% dei tagli da macelleria, tengono tutti gli altri

Si fanno sentire i primi effetti dello stop all’aumento del vivo di ieri (leggi qui). La Cun di oggi sui tagli freschi, confermando comunque le quotazioni di quasi tutti i tagli, registra un calo significativo di quelli da macelleria, che in gran parte vengono venduti tal quali in distribuzione e non sono di fatto destinati

2022-11-04T17:38:25+01:004 Novembre 2022 - 17:38|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi: invariato, ma prezzi ancora alti. Continua la discesa dei suini esteri (spagnolo a -2,5% in tre settimane)

Parma - Come due settimane fa, la Cun dei tagli freschi si chiude con un listino invariato. Il taglio più costoso rimane quindi la coscia pesante per produzioni Dop a 5,79 euro/kg, seguito dalla coppa rifilata a 5,60 euro/kg. È sicuramente un effetto dei segnali di assestamento arrivati negli ultimi giorni, con il calo dei

2022-10-28T17:12:42+01:0028 Ottobre 2022 - 17:12|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: , , |

Cun tagli freschi: rialzi per trito da banco e altri. 10 centesimi in più per i lardi da aprile, coppa in calo

Parma - Dopo l’invariato del 14 ottobre (leggi qui) e il rialzo del vivo del 20 ottobre, il rialzo sui tagli freschi colpisce il trito da banco (che raggiunge i 4,66 euro/kg con un + 2,2%) e altri tagli 'minori': molto significativo il rialzo sui lardi, che avevano raggiunto rispettivamente i 3,00 euro/kg (oltre 3

2022-10-24T08:35:49+01:0024 Ottobre 2022 - 08:35|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi: calano le coppe, salgono triti e cosce (Dop). Da Germania e Belgio i primi decrementi sugli esteri

Parma - Dopo la tregua 'armata' del 23 settembre, il bollettino della Cun del 30 settembre rispetta le previsioni (clicca qui) e registra un significativo calo del costo della coppa in osso (-10,2%), che si riverbera anche sulla coppa disossata, la quale dopo ben sette settimane consecutive torna sotto i 6 euro/kg (5,85 euro/kg). Rimane

2022-10-03T08:52:15+01:003 Ottobre 2022 - 08:52|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |

Cun tagli freschi: l’industria cala gli ordini, bollettino invariato. Stabili i mercati europei

Parma - La seduta del 23 settembre per quotare i tagli freschi è stata più breve e pacifica del previsto. Il risultato, abbastanza inaspettato, è stato quello di una tregua su tutti i tagli. L'industria proponeva un listino invariato con un calo sulla coppa, i macellatori volevano un aumento su prosciutti e triti. Per portarli

2022-09-26T08:39:05+01:0026 Settembre 2022 - 08:39|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: |
Torna in cima