Tuttofood: “Il business delle carni cresce”. Purché sostenibile e rispettoso degli animali

2022-11-25T12:14:06+01:0025 Novembre 2022 - 12:14|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: , , , |

Roma – Cresce il business delle carni, soprattutto se di qualità, attente all’ambiente e alla sana alimentazione. È la fotografia scattata da Tuttofood Milano in occasione della presentazione del prossimo appuntamento fieristico, che andrà in scena a Milano dall’8 all’11 maggio 2023. Secondo i dati di Statista riportati da Tuttofood, quest’anno il valore del mercato mondiale sfiorerà i 1.200 miliardi di dollari e nei prossimi anni crescerà del +7,8% l’anno in media fino al 2027. In Europa il mercato vale oggi oltre 381 miliardi di dollari e si avvicinerà ai 500 miliardi nel 2027. Sul fronte dei salumi, Assica segnala che nel 2021 i consumi nazionali sono aumentati del 5,4% a volume, mentre le esportazioni sono cresciute del 15,2% a volume e del 12% a valore. Nel periodo gennaio-giugno 2022 l’export ha superato quota 95mila tons (+4,1%) per un fatturato di 925,6 milioni di euro (+9,5%). Protagonisti della crescita sono stati i prosciutti crudi stagionati e i salami. Per quanto riguarda le carni, le nuove tendenze vedono: filiera certificata, praticità e rapidità di preparazione, ma anche proposte gourmet (burger, tartare e carne dry aged) e rivisitazione di tagli ‘meno pregiati’ per nuovi utilizzi, come nel barbecue. Emerge poi una maggiore attenzione all’ambiente e alla sana alimentazione degli animali.

Torna in cima