Assemblea Federalimentare: l’intervento del presidente del Parlamento europeo Tajani

Roma – All’incontro organizzato ieri a Roma da Federalimentare, presente anche il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. Al centro del suo intervento, innanzitutto, Brexit e la riforma della Pac. Sui futuri rapporti col Regno Unito, la prospettiva delineata da Tajani è quella di una “frontiera flessibile, che però non rappresenti un gruviera pieno di buchi: saranno necessari controlli, special modo sanitari, per evitare danni alle nostre produzioni”. Sulla Pac, invece, il presidente del Parlamento europeo ha evidenziato l’importanza di vigilare sulla riforma, soprattutto sui 10 miliardi di euro in più a disposizione. E dopo l’appello agli Stati membri della Ue, affinché rendano attuative al più presto le disposizioni approvate dalla direttiva sulle pratiche sleali, l’affondo in tema di tutela del made in Italy e lotta alla contraffazione. “La nuova commissione dovrà lavorare in questa direzione”, ha evidenziato Tajani. “E tutti gli Stati membri dovranno aiutare per stimolare il consiglio a fare tutela e promozione in maniera strutturale. L’Italia, in particolare, deve incidere sempre più a livello Ue, in quanto seconda potenza del settore agroalimentare, guidando la nuova commissione nella coalizione a tutela e promozione delle produzioni europee nel mondo”.


ARTICOLI CORRELATI