Assocaseari, il punto settimanale sul mercato: prezzi ancora in aumento. Buone quotazioni per parmigiano e grana

Cremona – Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli di Assocaseari fanno il punto sulle dinamiche che hanno caratterizzato il mercato lattiero caseario la scorsa settimana, che ha fatto registrare ancora prezzi in crescita, in particolare per crema e latte. In rialzo il bollettino di Kempten per il burro. Crescono le quotazioni di parmigiano reggiano e grana padano. Di seguito il commento integrale:

Cosa possiamo dire questa settimana? Forse solo che la galoppata verso le stelle continua imperterrita. Per la crema, che mercoledì veniva offerta a 2,08 euro/Kg, già giovedì si parlava di 2,15 euro/Kg. In settimana, il latte crudo veniva offerto a 0,38 euro/L.

  • Altro balzo del bollettino di Kempten che è aumentato di 0,25 euro il minimo e di 0,10 euro il massimo, arrivando a quotare, rispettivamente, 3,90 e 4,00 euro/Kg. Francia e Olanda rialzano a 3,67 euro/Kg la prima e 3,77 euro/Kg la seconda, ma non riescono a tenere il passo di Kempten. Lo stoccaggio privato di burro ha visto consegne per circa 2.200 tons questa settimana, oserei dire malgrado le quotazioni di burro abbiano raggiunto livelli superiori a 4,10 euro/Kg.
  • I bollettini del latte in polvere sono abbastanza allineati al mercato, con grosse variazioni fra le consegne sul corto e quelle sul lungo termine, con quotazioni che si aggirano intorno ai 1.950-2.000 euro/tons per spedizione pronta, che salgono fino a 2.200 euro/tons per offerte sul primo trimestre. Ciononostante, esistono ancora consegne all’intervento per circa 1.000 tons e consegne allo stoccaggio privato per 1.200 tons. Continua anche l’aumento del siero in polvere, le cui quotazioni oggi hanno raggiunto i 1.000 euro/tons per merce
    uso alimentare.
  • I prezzi medi comunitari del formaggio sono aumentati, tranne che per il cheddar. A livello nazionale, sono aumentate le quotazioni del parmigiano reggiano nelle principali Borse Merci del Nord-Italia e quelle di grana padano a Cremona. Anche questa settimana, sono state stoccate solo 20 tons di formaggio dai Paesi Bassi.
  • Questa situazione del mercato è certamente determinata dalla raccolta di latte molto bassa, oltretutto latte povero di grasso. Ma basta per giustificare tali aumenti?

ARTICOLI CORRELATI