In scena l’Assemblea annuale di Aidepi. Nel 2011 l’export cresce dell’8,2% a valore

 

Milano – Per l’industria dolciaria il 2011 si è chiuso con un lieve calo a volume (-0,3%) e una crescita a valore del 3%. I dati sono stati resi noti oggi nel corso dell’Assemblea di Aidepi, in scena a Milano. In termini assoluti, la produzione complessiva è stata poco meno inferiore a 1,9 milioni di tonnellate, per un valore di oltre 12,5 miliardi di euro. Il comparto del cioccolato e prodotti a base di cacao continua a far da traino all’intero settore con un aumento complessivo dell’1,6% in volume e del 7,2% in valore. Stasi per i prodotti di confetteria (-0,1% in volume e +0,9% in valore). Lieve flessione a volume per i prodotti da forno (-0,7% ) a fronte di un incremento a valore del 2,1%. In marcata flessione il comparto dei gelati, sia a volume che a valore, con riduzioni pari, rispettivamente, al 4% e al 2%. Infine, per il mercato dei cerali pronti per la prima colazione e le barrette a base di cereali il 2011 si è concluso con una crescita del2,1% a volume e +4% in valore. Molto positivo l’export, che, nel 2011, è cresciuto del 4,6% a volume e dell’8,2% a valore. La quota della produzione destinata alle esportazioni sul complessivo ha toccato il 42% in volume ed il 23% in valore. Il saldo commerciale ha raggiunto 1,5 miliardi di euro, con una crescita del 10% sull’anno precedente. Nella foto, Paolo Barilla, presidente di Aidepi.  (NC)

 


ARTICOLI CORRELATI