Assosuini: cala il prezzo della carne di maiale in Cina

2020-12-29T14:16:45+01:0029 Dicembre 2020 - 09:28|Categorie: Carni, in evidenza, Salumi|Tag: , , , |

Castiglione delle Stiviere (Mn) – La popolazione suinicola cinese sta aumentando rapidamente, con una crescita del 29,8% a novembre rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il bestiame da riproduzione – secondo dati del ministero dell’Agricoltura di Pechino – è aumentato invece del 31,2% nell’anno. I prezzi della carne di maiale in Cina sono scesi così a 45,8 yuan (6,99 dollari) al Kg, ovvero il livello più basso nel 2020. Lo annuncia Assosuini in una nota alla stampa, . “Potrebbe non essere una buona notizia per i principali fornitori di carne di maiale nel mercato cinese come Stati Uniti, Brasile, Spagna o Canada. Infatti, diversi analisti hanno già segnalato che occorre trovare presto nuovi mercati per evitare condizioni turbolente nel mercato globale della carne. All’inizio di quest’anno, i funzionari di Pechino hanno annunciato che la Cina sta cercando di raggiungere il 95% di autosufficienza nella carne di maiale nei prossimi due anni”, spiega l’associazione.

Torna in cima