Grano: le condizioni metereologiche frenano la resa dei campi

2020-06-22T09:24:06+02:0022 Giugno 2020 - 09:24|Categorie: Pasta e riso|Tag: |

Milano – Le avverse condizioni metereologiche di quest’anno rischiano di mettere a dura prova il settore del grano in Italia. In alcune zone, la raccolta in corso sta segnando -30% del raccolto rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In altre, potrebbe arrivare anche a -40%. In questi mesi il grano ha infatti subito varie fasi: dalla siccità al gelo, passando per il caldo eccessivo di maggio, agli attacchi anomali di afidi fino all’avvento di coccinelle. Le rese, sia del grano convenzionale che di quello bio, sono state danneggiate. Per incontrare la richiesta dell’industria della pasta, come sottolineato dalla ricerca del comparto agroalimentare Aretè, potrebbe rivelarsi necessario aumentare i volumi importati dall’estero (nel 2019 l’import di frumento duro è stato di 24.220.260 quintali – fonte Confagricoltura). Ma questo si potrà sapere solo a settembre.

Torna in cima