Italmopa: produzione 2019 a -4%. Necessario il sostegno alla filiera

2019-09-23T12:09:34+02:0023 Settembre 2019 - 14:05|Categorie: Pasta e riso|Tag: , |

Roma – “La produzione nazionale 2019 di frumento duro è caratterizzata da un volume di produzione di circa 4 milioni di tonnellate (-4% rispetto al 2018), e da alcune problematiche qualitative riguardanti, in particolare, il tenore proteico medio e, negli areali del centro nord, l’alterazione cromatica delle cariossidi a seguito di attacchi fungini”. È quanto dichiarato da Italmopa, l’Associazione industriali mugnai d’Italia, sulla base dei dati risultanti da un monitoraggio quanti-qualitativo del nuovo raccolto frumento duro. “La contrazione della produzione nazionale si colloca in un contesto di generale riduzione della produzione comunitaria e mondiale” precisa Cosimo De Sortis, presidente di Italmopa. “La qualità eterogenea del raccolto nazionale, le minori produzioni realizzate e la crescita delle quotazioni hanno limitato gli scambi in questa prima fase della campagna di commercializzazione, interessando anche l’esecuzione dei contratti di filiera. Nonostante le difficoltà riscontrate, l’Industria molitoria a frumento duro intende continuare a contribuire allo sviluppo della competitività della filiera e di tutti gli attori che la compongono, incrementando ulteriormente il ricorso ai contratti di filiera e assicurando al produttore una remunerazione adeguata alla qualità realizzata”.

Torna in cima