La mozzarella di bufala campana Dop nell’elenco dei 26 prodotti italiani protetti in Cina

2017-06-05T16:38:30+01:005 Giugno 2017 - 16:38|Categorie: Formaggi|Tag: , , , , , |

Caserta – La mozzarella di bufala campana è l’unica eccellenza del Sud inserita nell’elenco delle 26 produzioni italiane a marchio Dop e Igp che saranno tutelate in Cina, attraverso un accordo bilaterale da concludere entro il 2017. L’intesa è stata siglata durante il summit economico Ue-Cina. La pubblicazione della lista apre il processo per proteggere le principali eccellenze dell’agroalimentare made in Italy da imitazioni e contraffazioni. “Siamo di fronte a un passo in avanti fondamentale per consentire alla mozzarella di bufala campana di imporsi in un mercato, quello cinese, tra i più grandi al mondo, con un gusto crescente della classe media per il nostro prodotto”, commenta il presidente del Consorzio di tutela, Domenico Raimondo. Oggi, l’1% circa delle esportazioni della Dop campana finisce sul mercato cinese, per un totale di circa 100mila chili l’anno e un giro d’affari di un milione di euro. Restano però alcune barriere, soprattutto  non tariffarie. Ad oggi, infatti, è in vigore in Cina uno standard sanitario che risulta essere molto restrittivo per la mozzarella di bufala campana Dop e che comporta una serie di criticità legate allo sdoganamento delle merci. In media occorrono da una a tre settimane per ottenere il via libera all’ingresso della mozzarella Dop. In questo senso, buone notizie dovrebbero arrivate dal lavoro della camera di Commercio Ue in Cina, che sta portando a una revisione delle norme attraverso l’istituzione di un tavolo permanente denominato “Cheese Desk”.

Torna in cima