Parmigiano Reggiano: Minelli ritira la candidatura a presidente. I retroscena

Reggio Emilia – La notizia era nell’aria ma solo oggi è stata ufficializzata: Kristian Minelli ritira la candidatura a presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano e così tira la volata alla rielezione di Nicola Bertinelli (leggi qui). Una decisione presa dopo una lunga trattativa che ha messo sul tavolo le questioni emerse durante la gestione Bertinelli. Nel nuovo corso, che i soci aderenti al movimento cooperativo auspicano, si vorrebbe un consorzio più focalizzato alle sue funzioni di organismo di tutela, vigilanza, promozione e informazione. Meno presenzialismo dunque, e una maggior attenzione alle istanze della base. Altri soci invece pare abbiano ottenuto che la nuova presidenza abbandoni alcuni progetti ‘industriali’ ventilati da parte del Consorzio ma non ancora attuati. Voci solitamente bene informate parlano poi di una equa suddivisione delle cariche all’interno del Consiglio di amministrazione con la vice presidenza affidata a Kristian Minelli. Che, in un comunicato emesso oggi, sottolinea: “Come la storia cooperativa ci insegna, non è con i rapporti di forza che si creano sviluppo e crescita, bensì con il dialogo e la ricerca costruttiva di una soluzione in grado di rispondere alle aspettative di coloro che, scegliendoci, ci hanno dato fiducia. Solo un Cda coeso e animato da spirito di collaborazione, pur nella naturale pluralità delle anime che lo compongono, può onorare adeguatamente il compito che gli è stato assegnato”. Un pareggio dunque fra le due anime del Consorzio, che premia le capacità di mediazione di Nicola Bertinelli. A ulteriore dimostrazione delle sue doti politiche e manageriali.

In foto: Nicola Bertinelli

Torna in cima