Assocaseari, il punto settimanale sul mercato: quotazioni crema in ribasso. Latte spot a 24 cent

Cremona – Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli di Assocaseari fanno il punto sulle dinamiche che hanno caratterizzato il mercato lattiero caseario nel corso dell’ultima settimana settimana, ancora dominata da eccessiva disponibilità di latte. In ripresa lo stoccaggio di burro dopo il raddoppio dei quantitativi complessivi da parte dell’Ue. Per i formaggi, in ripresa le quotazioni di parmigiano reggiano, in calo pecorino romano grana padano. Di seguito il commento integrale:

· La raccolta di latte in Europa continua a restare molto elevata. Prezzi del latte spot sempre intorno a 24 centesimi di euro reso nord-Italia. Alcune cooperative del Nord Europa stanno già pagando 0.235 euro agli allevatori e prevedono ulteriori ribassi per i mesi a venire. Quotazioni della crema in ribasso intorno a 1.180 euro/tons reso Nord Italia. Sembrerebbe che l’effetto pasquale sia già terminato.
· Un po’ in ripresa le offerte allo stoccaggio privato di burro: consegnate 3.352 Tons, dall’inizio dell’anno poco meno di 40mila tons. Secondo quello che dovrebbe essere un nuovo regolamento comunitario per il burro, si prevede il raddoppio dei quantitativi che potranno essere venduti all’ammasso pubblico, che passerebbero così da 50mila a 100mila tons. Bollettino di Kempten invariato, così come quello francese; leggero rialzo invece per il bollettino olandese che è tornato a 2.360 euro/ tons, cioè ai livelli di due settimane fa. I prezzi di mercato restano stabili ai livelli della settimana scorsa, con offerte però leggermente al ribasso da parte dei produttori polacchi.
· Anche questa settimana consegnate quasi 10mila tons di latte in polvere all’intervento, raggiungendo così il livello di 73.430 tons dall’inizio dell’anno. Anche per il latte in polvere si parla di raddoppio dei quantitativi che potranno essere venduti all’ammasso pubblico, cioè 218mila anziché 109mila. In questo caso sarebbe una decisione molto importante perché stabilizzerebbe il mercato al livello di intervento, 1.680 euro/tons, e non ne permetterebbe il ribasso, cosa che succederebbe invece con il meccanismo di offerte di vendita al ribasso che scatta una volta raggiunta la soglia di ton 109mila.
· Questa settimana, per la prima volta nell’ultimo mese, è stato stoccato formaggio anche in Italia, 5.107 tons. Dal 15 febbraio 2016, sono state stoccate in totale 9.876 tons, delle quali 6.113 tons solo nell’ultima settimana. Quotazioni del parmigiano reggiano ancora in rialzo nelle Borse Merci di Modena, Reggio Emilia e Mantova. A Milano, sono diminuiti ancora i prezzi del pecorino romano (-0,15/-0,10 euro/Kg), mentre a Mantova quelli di grana padano solo calati di 5 centesimi di euro.

 


ARTICOLI CORRELATI