Cavit: a Milano, un evento per presentare la sua offerta tra daily e fine wine

Milano – Nella cornice del Milano Contract District, showroom del design dedicato al mondo real estate e contract di cui è partner con il marchio Altemasi, Cavit ha incontrato nella giornata odierna la stampa per presentare la propria articolata offerta di vini trentini, gamma che rappresenta più del 60% della produzione totale della cooperativa trentina, spaziando dal daily wine al fine wine. Realtà di punta del comparto vitivinicolo italiano, con un fatturato annuo di oltre 177 milioni di euro, Cavit oggi riunisce 10 cantine sociali, per oltre 4.500 viticoltori. Presente in Distribuzione moderna, ambito a cui dedica la linea Mastri Vernacoli e dove si colloca tra i leader di mercato, l’azienda trentina è protagonista anche nel canale Horeca con gli spumanti Altemasi e i vini espressione del territorio delle linee Maso, Trentini Superiori e Bottega Vinai. “Quello di Cavit è un modello che definirei unico. Grazie alla cooperazione, mettiamo insieme l’artigianalità di tanti piccoli viticoltori con competenze tecnico-scientifiche molto sofisticate”, ha sottolineato, nel corso del suo intervento, il direttore generale Enrico Zanoni. “Inoltre, ci consente di disporre di quasi 6mila ettari di superficie vitata, che ci permettono di proporre al mercato linee di prodotto diverse tra loro – che si caratterizzano per posizionamento, canale di vendita e fascia di prezzo -, ma tutte sempre all’insegna della massima qualità. Ed è questa la nostra specificità. Quanto vogliamo comunicare”.

In foto: il direttore generale di Cavit, Enrico Zanoni.