Il Gruppo Gabrielli archivia il 2013 a +1,5%. Prospettive di crescita per l’anno in corso

Ascoli Piceno – Il Gruppo Gabrielli chiude il 2013 con un fatturato in crescita dell’1,5%, a 652 milioni di euro (contro i 643 milioni dell’esercizio precedente), e con ottime previsioni per l’anno in corso: le stime parlano di vendite per 669 milioni di euro (+2,6%). Nel 2013 il retailer ascolano ha anche aumentato la propria presenza territoriale, che ora conta 185 punti vendita nelle cinque regioni in cui opera (Marche, Abruzzo, Lazio, Molise e Umbria), con l’obiettivo di sfiorare i duecento punti vendita nell’anno in corso. L’Abruzzo si conferma la regione in cui si sviluppa la maggior parte del fatturato del Gruppo, con un’incidenza pari al 40%. Attualmente, sono 1.481 le referenze che compongono l’offerta (+6,43% sul 2013), grazie alla produzione di 181 fornitori per un controvalore di 35 milioni di euro.