Il parlamento chiede il ritorno ai dazi per il riso proveniente dalla Cambogia

Roma – Nei giorni scorsi la Camera dei deputati ha approvato sei differenti mozioni in tema di tutela della filiera del riso nazionale, in particolare impegnando il governo ad attivarsi affinché le istituzioni europee ripristino i dazi sulle importazione di riso dai Paesi meno avanzati, in particolare dalla Cambogia. Le mozioni, inoltre, insistono affinché sulle etichette dei prodotti in vendita sia specificata l’origine del riso e lo stabilimento di confezionamento, a tutela della qualità e dei consumatori. La Cambogia gode dell’esenzione dai dazi verso l’Ue dal settembre 2009, la Birmania dal giugno 2013, mentre con il Vietnam è stato firmato un accordo di libero scambio lo scorso agosto.


ARTICOLI CORRELATI