Moscato, arriva l’accordo sul prezzo dell’uva

Asti – Accordo firmato ad Asti per il prezzo dell’uva moscato. La commisione paritetica che ha siglato l’intesa, ha previsto 95 quintali di resa ettaro e un compenso di 106,5 euro al quintale, da cui saranno sottratti un euro al quintale per il fondo di parte agricola, e altro euro sarà destinato al Consorzio per le attività istituzionali di promozione e tutela. Inoltre, verrà introdotto il meccanismo del “blocage e déblocage”, sul modello francese: cinque quintali, oltre i 95, potranno essere attivati in caso di necessità del metrcato, previo parere positivo delle parti.  Insodisfatti dell’accordo Confagricoltura e Confagrimoscato, che lo ritengono sfavorevole per il reddito agricolo. L’intesa interessa 9 mila ettari di vigne e circa 4,5 mila aziende agricole. La produzione di Asti Spumante e Moscato d’Asti Docg è di 100 milioni di bottiglie l’anno, di cui l’80% esportate.