Prorogato di altri tre anni il divieto di nuove iscrizioni agli albi della Doc Prosecco dei vigneti Glera

Venezia – La giunta regionale veneta ha accolto la richiesta del Consorzio del Prosecco Doc, d’intesa con la Regione Friuli Venezia Giulia, e ha prorogato di altri tre anni il divieto di nuove iscrizioni agli albi della Doc Prosecco dei vigneti Glera. L’obiettivo è quello di mantenere stabile a 20mila ettari totali (di cui 16.500 in Veneto e 3.500 in Friuli) la superficie vitata destinata a questa produzione. “Con questa iniziativa vogliamo accompagnare l’aumento di vendita del Prosecco Doc, mantenendone il prezzo stabile, evitando crisi in un mercato mondiale” ha affermato l’assessore all’agricoltura veneto Franco Manzato. “Nell’attuale situazione del mercato internazionale é infatti indispensabile evitare esuberi di offerta i cui effetti si ritorcerebbero negativamente sulle aziende”.