Newlat pronta a nuove acquisizioni. Anche Divella nel mirino?

2021-09-06T14:28:10+02:006 Settembre 2021 - 14:27|Categorie: Dolci&Salati, Formaggi, Grocery, in evidenza|Tag: , , |

Reggio Emilia – Newlat, società multibrand del settore agroalimentare quotata al segmento Star, studia nuove acquisizioni. A riportare la notizia è la sezione Affari&Finanza del quotidiano La Repubblica, secondo cui il gruppo italiano – che già possiede i marchi Buitoni, DelVerde e Pezzullo – avrebbe individuato alcuni potenziali target: tre nel segmento della pasta (in Italia, Francia e Usa) e due nel mondo bakery (nel Regno Unito e in Germania). Nel mirino potrebbe esserci anche l’italiana Divella, che nel 2020 ha ottenuto ricavi per 300 milioni di euro (leggi qui). Già nel 2017 Newlat aveva pubblicamente espresso il proprio interesse per il pastificio con un’offerta non vincolante per il 100% delle quote. Offerta che non si è mai concretizzata per il mancato accordo sul prezzo. “Pensiamo che Newlat sia interessata solo in caso di cessione di una quota di maggioranza significativa (almeno il 70%)”, spiega al quotidiano l’analista Paola Carboni di Equita Sim. Il gruppo guidato da Angelo Mastrolia, che impiega circa 1.200 dipendenti, si sarebbe posta come obiettivo quello di raddoppiare il fatturato (pari, nel 2020, a quota 516 milioni di euro). Entro il 2022 vorrebbe quindi raggiungere il miliardo di euro.

Torna in cima