Parmacotto punta sempre più sul mercato americano

2023-11-22T09:57:43+01:0022 Novembre 2023 - 09:57|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: , , , |

Parma – Andrea Schivazappa, Ceo di Parmacotto Group, illustra alcune strategie di breve e medio termine dell’azienda a ItaliaOggi. Nel 2023 “i ricavi di Parmacotto saliranno di una ventina di milioni vicino a 150 mln“, dichiara. “Abbiamo retto bene anche in Italia nonostante gli aumenti dei costi che siamo riusciti a scaricare a valle soltanto lo scorso maggio. Miglioreremo la marginalità, nel 2022 dimezzata a 3,5 milioni di maggiori costi per energia e commodity. A fine 2023 l’Ebitda salirà a 8 mln“. A livello commerciale il mercato Usa sarà sempre più importante, infatti il gruppo ha costituito nel 2019 Parmacotto LLC e ha recentemente acquisito un salumificio di Boston: “Il consumatore americano è molto cambiato e apprezza la qualità. L’anno prossimo l’estero raggiungerà 30 milioni. Mentre in tre anni ridurremo il peso della Gdo italiana dal 70 al 50% e aumenteremo il giro d’affari degli altri canali e dell’estero”.

L’altro obiettivo dei prossimi anni è l’approdo in Borsa, notizia che circola da diversi mesi, confermata dall’Ad Schivazappa: “Nel 2026 puntiamo a 200 mln di fatturato e un Ebitda compreso nella forbice 20/24 mln: i target necessari per la quotazione nella seconda parte dell’anno. Sempre che le condizioni di mercato lo consentano”.

 

Torna in cima