Università di Parma, brevettato nuovo battericida estratto dagli scarti ortofrutticoli

Parma – Un gruppo di ricerca del dipartimento di Scienze degli alimenti e del farmaco dell’università di Parma ha depositato un nuovo brevetto dal titolo ‘Produzione di antimicrobici da scarti vegetali’. Grazie alla scoperta dei ricercatori, è ora possibile ricavare un estratto antibatterico dai sottoprodotti della lavorazione di pomodoro, melone e carota. È dunque un modo per rendere fruttuosi gli scarti ortofrutticoli. Che, dopo una fase di fermentazione ed estrazione, consentono di ottenere una miscela battericida. Il prodotto è un ingrediente che esplica un’attività antibatterica principalmente contro Listeria monocytogenesStaphylococcus aureusEscherichia coliBacillus cereusSalmonella. La scoperta prevede tra i campi di applicazione quello chimico, farmaceutico e mangimistico, e, ovviamente, quello alimentare, per aumentare la sicurezza dei prodotti e prolungarne la shelf-life.


ARTICOLI CORRELATI