Cantina della Volta lancia DDR 2009: Lambrusco Metodo Classico che riposa sui lieviti per 84 mesi

Bomporto (Mo) – Sette anni sui lieviti, gli stessi passati dalla nascita di una realtà che ha saputo farsi interprete originale di un vino come il Lambrusco di Sorbara. Si chiama DDR 2009, acronimo di “degorgiatura dosaggio recente”, com’è recitato in maniera esplicita anche in etichetta, ed è la nuova creazione di Cantina della Volta a firma Christian Bellei. “È una nuova idea di Lambrusco, unica nel suo genere”, sottolinea Bellei, deus ex machina dell’azienda di Bomporto (Mo). “Alcool e acidità sono le due componenti essenziali di questo nuovo metodo tradizionale della nostra cantina, che ho cercato di interpretare al meglio per poter ottenere un vino che sapesse coniugare insieme equilibrio e longevità”. Il DDR Lambrusco di Modena Spumante Doc Metodo Classico Vendemmia 2009, edizione limitata che sta per entrare in commercio, è uno spumante rosso brut ottenuto dalla vinificazione di sole uve di Lambrusco di Sorbara. Dopo un affinamento della base di sei mesi e la seconda fermentazione in bottiglia come da metodo tradizionale, il DDR riposa sui lieviti per 84 mesi, ovvero sette anni: un unicum all’interno del mondo del Lambrusco di Sorbara. “Cantina della Volta ha molto in comune con questo vino”, spiega Angela Sini, amministratore delegato dell’azienda. “Abbiamo di fronte qualcosa che è maturato per sette anni, un po’ come abbiamo fatto noi esattamente nello stesso periodo: stiamo cercando di valorizzare un territorio, un’uva e un metodo di vinificazione con grande costanza, rispetto e quel tocco d’innovazione necessaria per rendere vivo un grande prodotto della tradizione italiana come il Lambrusco di Sorbara”.