Crisi del burro (3). L’analisi di Assocaseari. Vola il bollettino di Kempten (+50 centesimi di euro)

Cremona – Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli di Assocaseari fanno il punto sugli andamenti di mercato della scorsa settimana, con particolare riferimento alla difficilissima situazione di crema e burro: prezzi in costante aumento, disponibilità sempre più in calo. Di seguito il commento integrale:

– Ci dispiace sembrare ripetitivi e noiosi ma purtroppo il mercato è questo. Crema tedesca salita ancora a 2,75 euro/Kg, latte crudo a 0,44 euro/lt e latte scremato a 0,20 euro/lt, prezzi indicativi reso nord-Italia sul pronto, con sempre meno disponibilità. Crema nazionale trattata a 2,65 euro/Kg partenza e latte crudo a 0,40 euro partenza. La raccolta di latte in Europa continua ad essere inferiore rispetto all’anno scorso: -2,5% nel trimestre gennaio-marzo 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016.

– Il bollettino del burro di Kempten vola, aumentato di 0,50 euro sia il minimo che il massimo, oggi rispettivamente a 5,20 e 5,50 euro/Kg. Olanda salita di 0,35 euro, oggi a 5,07 euro/Kg e Francia salita di 0,21 euro, oggi a 4,85 euro/Kg. Giusto a titolo informativo, la media di questi tre Paesi è di 5,09 euro/Kg. Quotazioni di mercato sempre più alte rispetto ai bollettini.
I consumi domestici di burro sono in calo del 4,7%, rispetto al gennaio/aprile 2016. Le importazioni cinesi di burro nel mese di aprile sono aumentate del 31,2% rispetto all’aprile dell’anno scorso, ma nel complesso, confrontando gennaio/aprile 2017 con lo stesso periodo 2016, il calo è dello 7,9% . L’8% del burro importato proviene da Francia e Belgio.

– Bollettini del latte in polvere in rialzo in tutta Europa. Malgrado l’andamento dei mercati, consegnate anche settimana scorsa 562 tons all’intervento pubblico. Aumentate le importazioni cinesi del 34,1% rispetto all’aprile 2016, mentre a gennaio/aprile 2017, rispetto allo stesso periodo 2016, vi è stato un aumento del 7,6% per l’SMP.

– Bollettini del siero in polvere in rialzo in tutta Europa per quanto riguarda l’uso zootecnico; stabile invece quello per l’uso alimentare. Le importazioni cinesi di siero gennaio/aprile 2017 rispetto allo stesso periodo 2016 fanno registrare un aumento del 13,8%.

– Le quotazioni medie europee dei bollettini dei formaggi sono rimasta stabili per il cheddar a 3,32 euro/Kg, il gouda a 3,10 euro/Kg e l’emmentaler, a 4,06 euro/Kg; leggero aumento per l’edamer, a 3,10 euro/Kg. In Italia, in aumento le quotazioni del parmigiano reggiano a Modena e del grana padano a Mantova e a Brescia. I consumi domestici di formaggio sono in aumento per quasi tutti i prodotti. Importazioni cinesi di formaggio aumentate de 23,5% rispetto all’aprile 2016, mentre nel gennaio/aprile 2017, rispetto allo stesso periodo 2016, sono aumentate del 18,3%.

asso