Parmigiano reggiano: produzione a +0,8% nel mese di gennaio. In leggero calo i consumi (0,7%)

Reggio Emilia – L’andamento tendenziale della produzione di parmigiano reggiano, nel mese di gennaio, registra un incremento dello 0,8%, confermando il trend del secondo semestre 2013. E’ quanto emerge dai dati del Sistema informativo filiera parmigiano reggiano, secondo cui, nel primo mese dell’anno in corso, si è rilevata una contrazione del 5% della produzione in provincia di Mantova ed un calo contenuto allo 0,6% a Parma. I caseifici di Reggio Emilia e Modena hanno segnato un incremento pari rispettivamente al 3,3% e 2,4%. In aumento del 5,9% la produzione in provincia di Bologna. Quanto alle quotazioni, i dati del Sistema informativo, sulla base dei contratti pubblicati in febbraio e relativi alle vendite dei primi lotti 2013, registrano un prezzo nominale di 9 euro al chilo. Dal punto di vista dei consumi, nell’anno terminante il 26 gennaio 2014, gli acquisti di parmigiano reggiano nei punti vendita della distribuzione moderna registrano un calo tendenziale dello 0,7%. Per il parmigiano reggiano si registra un aumento sia delle vendite del grattugiato sia del prodotto venduto a banco, o preconfezionato sul punto vendita.