Centinaio (Mipaaft): “Vino è chiave che ci apre le porte del mondo”

Roma – Vino sempre più centrale nelle strategie di promozione del made in Italy agroalimentare nel mondo. A ribadirlo è il ministro Centinaio, nel question time alla Camera del 24 ottobre. “Il vino è la chiave che ci apre le porte del mondo”, ha ribadito il numero uno del Mipaaft, ricordando della portata strategica che, da sempre, riveste questo “emblema di pregio della nazione” in ambito internazionale. Il ministro Centinaio ha, poi, evidenziato l’operato del Governo a difesa degli interessi delle aziende italiane del comparto. In particolare, ribadendo l’importanza dell’attività promossa in ambito di protezione internazionale per Dop e Igp, ma anche l’incisività del lavoro svolto dall’Ispettorato centrale della qualità e repressione frodi (Icqrf), che ha già svolto nel settore vitivinicolo, da inizio 2018, oltre 7mila controlli e analizzato 2.113 campioni, riscontrando 944 irregolarità e operando 257 sequestri, per un valore di oltre 12,5 milioni di euro.


ARTICOLI CORRELATI