Osservatorio congiunturale Aefi: si rafforza il trend di crescita per il settore fieristico

Milano – Aefi, l’Associazione esposizioni e fiere italiane nata nel 1983, ha registrato risultati positivi per tutta la prima parte dell’anno in corso. La ventunesima rilevazione trimestrale sulle tendenze del settore fieristico condotta dall’Osservatorio congiunturale per il periodo aprile-giugno 2014, che ha coinvolto 25 poli fieristici associati, conferma la situazione di un comparto in ripresa. Particolarmente significativi i dati relativi agli espositori (+20%), alle superfici occupate (+4%), al numero di visitatori (+20%, con un +12% di italiani, un +4% di quelli Ue e un -4% di quelli extra Ue) e al fatturato, stabile per il 38% dei rispondenti, in aumento per il 33% e in diminuzione per il 29%, con un saldo complessivo del 4%. “Lo scenario fieristico attuale dimostra la capacità delle fiere di reagire alla crisi e di supportare l’impresa nel medesimo obiettivo […]. Tuttavia, c’è ancora molto da fare per guardare al futuro con serenità in una prospettiva di crescita costante. In questo percorso il supporto delle Istituzioni, che da sempre sensibilizziamo sul ruolo delle fiere quale leva strategica per la ripresa della nostra economia, sarà fondamentale per garantire, attraverso misure mirate, il rilancio del settore” – commenta Ettore Riello, presidente di Aafi.