Rincari ortofrutta, Confagricoltura Toscana: “Le prime vittime sono gli agricoltori”

Firenze – Sui rincari di frutta e verdura “le prime vittime sono gli agricoltori”. A dirlo è una nota diffusa da Confagricoltura Toscana. Che evidenzia anche come, in base alle rilevazioni di Ismea e della Camera di Commercio di Bologna, dal 2012 al 2017 i prodotti all’origine hanno subito una contrazione dei prezzi del 5% sulla frutta, del 3,5% sugli ortaggi, dell’8% per il frumento duro e del 28,8% per il frumento tenero. Da questa analisi di mercato, commenta il presidente di Confagricoltura Toscana, Francesco Miari Fulcis, “gli agricoltori risultano doppiamente penalizzati, da un lato l’inflazione, dall’altro la contrazione di consumi dovuti a rincari alla distribuzione finale”.