Siglato protocollo d’intesa tra FederBio e Assobioplastiche per l’impiego di bioteli in agricoltura biologica

Milano – Una partnership per promuovere la sperimentazione e l’uso di pacciamature biodegradabili nelle coltivazioni biologiche è stata siglata questa mattina da Paolo Carnemolla, presidente FederBio, e da Marco Versari, presidente Assobioplastiche, presso Cascina Cuccagna a Milano. “La sfida della transizione al biologico dell’agricoltura di pianura e su grandi superfici richiede approcci innovativi e strumenti efficaci”, sottolinea Carnemolla. “Con il protocollo d’intesa si avvia un percorso di sperimentazione che dovrà portare a uno standard per l’impiego dei bioteli che raggiunga progressivamente la totale rinnovabilità dei materiali”. Aggiunge Marco Vasari: “I nostri bioteli, grazie alla biodegradabilità secondo lo standard EN 17033, all’assenza di Ogm e alla rinnovabilità della materia prima, rappresentano un’enorme opportunità per gli agricoltori perché oltre a essere utilizzabili in diverse condizioni ambientali e su colture con cicli diversi, non devono essere recuperati e smaltiti al termine del ciclo colturale”.

in foto da sinistra: Marco Vasari e Paolo Carnemolla


ARTICOLI CORRELATI