Abbona (Uiv): “Il Testo Unico del vino, esempio di semplificazione normativa”

Alba (Cn) – Ernesto Abbona, presidente di Unione Italiana Vini, in occasione del convegno intitolato “Le novità del Testo Unico del vino”, organizzato dall’Uiv il 27 ottobre scorso ad Alba, ha commentato il rapporto tra ambito legislativo e produttivo nel settore vitivinicolo. “Il rapporto che lega il vino italiano al sistema legislativo è molto articolato e per certi versi ambivalente”, ha spiegato il numero uno di Unione Italiana Vini. “Da un lato tutela e garantisce, nella qualità e trasparenza del prodotto, sia il mondo produttivo sia il consumatore secondo un modello di certificazione e protezione delle indicazioni geografiche senza eguali. Dall’altro invece, questo sistema di regolamenti che interviene nelle fasi produttive del vino, complica il nostro lavoro implicando un impegno notevole in termini di tempo e risorse economiche nell’affrontare questioni di carattere giuridico amministrativo non sempre chiare e trasparenti. Da qui ne deriva la necessità di semplificazione”. Abbona ha poi portato l’esempio del Testo Unico come riferimento in tema di semplificazione normativa a livello internazionale: “Un grande sforzo corale a coniugare rigore, certificazione, trasparenza verso il consumatore con la semplicità nella gestione amministrativa delle imprese”.