Bayer: crolla il titolo in Borsa dopo la condanna a Monsanto

Leverkusen (Germania) – Monsanto, azienda nel settore biotecnologie acquisita nei mesi scorsi da Bayer, è stata condannata a risarcire con 289 milioni di dollari Dewayne Johnson, giardiniere residente negli Stati Uniti. Secondo i giudici, l’uomo, 46 anni, si è ammalato di cancro alla pelle anche a causa dell’utilizzo di un erbicida contenente glifosato, prodotto proprio da Monsanto. L’azienda, ritenuta responsabile di non avvertito l’uomo dei rischi, è pronta a fare ricorso, ma intanto il titolo di Bayer è crollato alla Borsa di Francoforte, perdendo il 10% e bruciando quasi 9 miliardi di euro.


ARTICOLI CORRELATI