ESTERI
Romania: presto nuove regole e restrizioni per l’acquisto di terreni agricoli

Bucarest (Romania) – Si profila un cambio di regole per la compravendita di terreni agricoli in Romania. A segnalarlo è l’agenzia Ice di Bucarest, citando un progetto di legge annunciato dal ministro dell’Agricoltura romeno, Achim Irimescu, in cui è previsto che le persone fisiche potranno acquistare terreni agricoli fino a 150 ettari, mentre quelle giuridiche fino a un massimo di 1.500 ettari. Il rappresentante del Governo di Bucarest ha anche aggiunto che la nuova legge conterrà criteri per limitare la compravendita dei terreni. In particolare, le società commerciali dovranno avere sede stabile in Romania, gli acquirenti dovranno dimostrare di aver intrapreso un’attività agricola per almeno 5 anni, mentre il 75% dei redditi della ditta dovranno provenire dall’agricoltura. La Romania ha liberalizzato il mercato a partire dal 1° gennaio 2014, in conformità agli obblighi del trattato di adesione all’Ue. Attualmente, la Romania detiene 13,7 milioni di ettari di terreni agricoli, di cui quasi 9 milioni arabili.