Export di vino made in Italy: nel primo trimestre, crescita a valore negli Usa

New York (Usa) – Cresce nel primo trimestre del 2018 l’export made in Italy di vino verso gli Usa. Lo rende noto l’Italian Wine & Food Institute. Se i volumi diminuiscono dell’1%, l’Italia segna un incremento a valore dell’11,3%. L’andamento delle esportazioni italiane è in linea, secondo Lucio Caputo, presidente dell’Iwfi, con quello complessivo del mercato di importazione americano, che nei primi tre mesi dell’anno ha fatto registrare una diminuzione del 4,4% in quantità e un incremento dell’11,1% in valore. Complessivamente, l’Italia registra un export verso gli Usa di 594.850 ettolitri, per un valore di 341.227.000 dollari. La quota di mercato dei vini importati dall’Italia è risultata pari al 24,9% in quantità e al 30,5% in valore, mentre si è mantenuto stabile il prezzo medio dell’imbottigliato, pari a 5,90 dollari al litro. Le importazioni complessive statunitensi sono ammontate a 2.384.100 ettolitri, per un valore di 1.118.764.000 dollari.