Conapi approva il bilancio 2016/2017, con un fatturato da 21,2 milioni di euro

Bologna – “Un fatturato in crescita, così come il numero di soci e di alveari in produzione, l’apertura a produttori europei e l’obiettivo di raggiungere nuovi mercati esteri: ecco gli elementi salienti dell’annualità appena conclusa anche se connotata, purtroppo, da un raccolto scarso in tutto il nord Italia”. Con queste parole Anna Cavazzoni, direttore generale di Conapi (Consorzio nazionale apicoltori), ha riassunto il bilancio 2016/2017, approvato all’unanimità dall’assemblea ordinaria annuale dei 259 soci. Che rappresentano, in forma singola e associata, oltre 600 produttori in tutta Italia, con una forte percentuale di giovani. Il fatturato è pari a 21,2 milioni di euro e l’utile si attesta a 167mila euro, nonostante le problematiche di raccolto che interessano il settore da oltre tre anni. Il brand Mielizia segna un +30% a volume e valore in Italia e registra ottime performance con la linea biologica anche sui due mercati esteri principali, Francia e Giappone, con una crescita complessiva pari al 27% a valore. Cuor di Miele, marchio biologico presente nei punti vendita NaturaSì, chiude con +12% a valore. Il numero di alveari produttivi resta superiore ai 90mila, in incremento grazie all’aumento dei soci e alla crescita delle aziende associate. L’incontro è stato anche occasione per presentare i nuovi prodotti a marchio BeeActive!, sette integratori biologici a base di miele combinato con altri prodotti apistici 100% italiani – pappa reale, polline e propoli – e ingredienti di origine vegetale dalle comprovate proprietà benefiche.