Presentato a Milano il rapporto Ice-Prometeia sull’evoluzione del commercio con l’estero

Milano – Si è tenuta questa mattina a Palazzo delle Stelline, sede dell’ufficio Ice di Milano, la presentazione del rapporto Ice-Prometea sull’evoluzione del commercio con l’estero per aree e settori. Quello che emerge è uno scenario globale decisamente positivo, dato che per la prima volta dagli anni della crisi il commercio internazionale torna a crescere oltre la media del Pil mondiale. In dettaglio, la crescita degli scambi mondiali è stimata intorno al 4,6% nel 2017, con previsioni che confermano il trend anche per il prossimo biennio: +5,5% nel 2018 e +5,3% nel 2019. Alessandra Lanza, partner di Prometeia, ha evidenziato inoltre una ripresa degli investimenti cinesi e un ritorno alla crescita dei Paesi emergenti. Questi fattori, uniti al consolidamento di alcune economie mature, schiudono importanti nuove opportunità per le aziende italiane. Soddisfazione è stata espressa anche da Michele Scannavini, presidente dell’Ice Agenzia, in merito a risultati di ‘The Extraordinary Italian Taste’, il piano straordinario di internazionalizzazione del made in Italy. Un’iniziativa che, tra gennaio e settembre 2017, ha contribuito a una crescita del 7,5% delle esportazioni italiane, un dato superiore alla media mondiale.


ARTICOLI CORRELATI