Squinzi contrario alla possibile soppressione dell’Ice

Roma – Le voci di un possibile taglio dell’Ice, presente nel piano di spending review, presentato dal commissario Carlo Cottarelli,  preoccupano le imprese. È stato lo stesso presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, a esprimere preoccupazioni riguardo ai presunta soppressione. Secondo quanto riportato oggi da Il Sole 24 Ore, Squinzi avrebbe dichiarato che bisogna invece potenziare l’Agenzia, definita uno strumento efficace e sottolineando come l’omologa struttura spagnola dispone del doppio dei fondi. La proposta di soppressione dell’Ice (solo una bozza ha spiegato ieri Palazzo Chigi) suscita perplessità anche all’interno del governo stesso. Il viceministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda, sempre sulle pagine de Il Sole 24 Ore, ha dichiarato che l’Agenzia deve essere potenziata e monitorata perché sia sempre più al servizio delle imprese.