Maxi operazione ‘Scarlatto’ nello stabilimento Petti (7): il Gip conferma il provvedimento

Venturina Terme (Li) – Sono 4.447 le tonnellate di conserve rosse, semilavorati e concentrato di pomodoro sequestrate qualche settimana fa presso lo stabilimento livornese di Gruppo Petti – Italian Food. Tutte presentavano la dicitura ‘pomodoro 100% italiano’ e/o ‘pomodoro 100% toscano’. Secondo le investigazioni, in realtà, la materia prima era di origine straniera (leggi qui).

2021-05-10T17:56:32+02:0010 Maggio 2021 - 14:11|Categorie: Grocery, in evidenza, Ortofrutta|Tag: , , , |

Maxi sequestro ‘Scarlatto’ nello stabilimento Petti (5). Confagricoltura Toscana: “A rischio la filiera produttiva del pomodoro maremmano”

Venturina Terme (Li) – Continua a suscitare reazioni il maxi sequestro ‘Scarlatto’ che ha portato al sequestro di oltre 4mila tonnellate fra conserve e semilavorati presso lo stabilimento Petti – Union Food (leggi qui). Interviene nel dibattito anche Confagricoltura Toscana, attraverso le parole del presidente Marco Neri: “Se confermato dalle indagini, il comportamento dell’azienda è

2021-04-29T13:32:41+02:0029 Aprile 2021 - 09:45|Categorie: Grocery, in evidenza, Ortofrutta|Tag: , , , |

Maxi sequestro ‘Scarlatto’ nello stabilimento Petti (2): il plauso di Gallinella (M5S)

Venturina Terme (Li) - “Il comparto agroalimentare italiano è una eccellenza del nostro Paese che è necessario valorizzare ma anche tutelare attraverso i controlli. L’illecita procedura di utilizzare pomodoro concentrato estero miscelandolo con semilavorati italiani è stata riscontrata anche in flagranza". È con queste parole che Filippo Gallinella, deputato del M5S e presidente della commissione agricoltura

2021-04-26T14:33:39+02:0026 Aprile 2021 - 14:33|Categorie: Grocery, in evidenza, Ortofrutta|Tag: , , , , |

Maxi sequestro ‘Scarlatto’ nello stabilimento Petti (1): pomodoro straniero spacciato per italiano. Confiscate oltre 4mila tonnellate fra conserve e semilavorati

Venturina Terme (Li) – 4.477 tonnellate di pomodoro confiscate, per un valore complessivo di tre milioni di euro. Questo il risultato conseguito a fronte di un’investigazione durata settimane, portata avanti dal Comando carabinieri per la tutela agroalimentare e l’Unità dell’arma territoriale e forestale di Livorno. Che ha condotto alla perquisizione e al sequestro dello stabilimento

Barilla – Petti: salta l’accordo di acquisizione

Parma - Il Gruppo Barilla e Italian Food del gruppo Petti non procederanno al perfezionamento dell’accordo di partnership che avrebbe fatto entrare l'azienda del pomodoro toscano nel colosso alimentare parmense. Come si legge in una nota diffusa dalle due aziende, la decisione è stata presa in modo consensuale. L’annuncio dell’acquisizione da parte della multinazionale di

2020-02-11T09:13:29+02:0011 Febbraio 2020 - 09:13|Categorie: Mercato, Ortofrutta|Tag: , |

Gruppo Petti: Unicredit eroga finanziamento da 8 milioni di euro a sostegno dell’export

Venturina Terme (Li) - Operazione da 8 milioni di euro per la competitività dell’azienda conserviera Petti. UniCredit ha erogato due finanziamenti finalizzati all’acquisto di materie prime da inserire nel processo produttivo per la realizzazione di prodotti dedicati ai mercati esteri. I crediti sono stati garantiti da Sace, che insieme a Simest costituisce il polo dell’export

2017-11-14T09:35:59+02:0014 Novembre 2017 - 09:35|Categorie: Ortofrutta|Tag: , , , , |

In scena a Expo un confronto su made in Italy e Italian made

Milano – Cosa definisce il concetto di made in Italy? E quali sono le interazioni con l’Italian made? Se lo sono chiesto oggi, nel corso di un incontro, promosso dalla rivista GdoWeek, presso il Padiglione CibusèItalia-Federalimentare (nella foto), esponenti di spicco della distribuzione e del sistema agroalimentare italiano. Dibattito acceso, come da pronostico, con il

2015-09-29T18:21:18+02:0029 Settembre 2015 - 18:08|Categorie: Mercato|Tag: , , , , |
Torna in cima