ESTERI Ue: nuove regole per alimenti destinati all’infanzia, a diete speciali e a ridotto contenuto calorico

Bruxelles – Il parlamento europeo ha approvato ieri, come comunica Assolatte, le nuove regole per gli alimenti per l’infanzia, quelli per le diete speciali e per i prodotti a basso contenuto calorico. “Le disposizioni approvate, frutto di un precedente accordo con il Consiglio europeo, sostituiranno l’attuale legislazione quadro sugli alimenti destinati ad alimentazione particolare (Parnuts), formulata nella direttiva 2009/39/CE. Il testo abroga lo stesso concetto di di “alimenti destinati ad un’alimentazione particolare” e istituisce un nuovo quadro normativo contenente disposizioni generali soltanto per un numero limitato di categorie di alimenti, giudicati essenziali per alcuni gruppi vulnerabili della popolazione. La nuova normativa riguarda l’etichettatura e a composizione degli alimenti per lattanti e quelli di proseguimento, sugli alimenti per bambini a base di cereali, su quelli destinati a fini medici speciali e sui sostitutivi dei pasti a fini dietetici. Essa include inoltre un elenco di sostanze come vitamine e minerali che possono essere aggiunte a questi alimenti. I prodotti delattosati non ricadranno nella nuova normativa, ma diverranno alimenti di uso corrente e in quanto tali rientreranno nel Regolamento sulla Consumer Information. La Commissione europea dovrà quindi definire le indicazioni ammesse e le relative condizioni di utilizzo, così come chiesto da Assolatte”, si legge sul sito dell’Associazione. La pubblicazione del testo dovrebbe avvenire entro l’estate.