Il prosciutto di Cuneo si presenta

Saluzzo (Cn) – Si è svolta ieri a Saluzzo (Cn) una conferenza stampa per presentare e diffondere la conoscenza del prosciutto di Cuneo Dop. Questa produzione, che ha ricevuto la Dop definitiva nel 2009, rischiava, infatti, di scomparire ed è stata recuperata grazie al lavoro, durato circa 15 anni, promosso dal Consorzio, guidato da Chiara Astesana e da alcuni imprenditori locali. Tra cui Luigi Allasia, amministratore di Carni Dock, azienda che ha avviato la lavorazione e la stagionatura di prosciutto di Cuneo Dop. Una produzione artigianale, caratterizzata da un alto contenuto di manualità e da una filiera cortissima, la più breve per quanto riguarda i prosciutti crudi Dop. Gli allevamenti suini si trovano, infatti, a meno di 60 km dallo stabilimento Carni Dock, dove vengono macellati, sezionati e dove le cosce vengono lavorate per diventare crudo di Cuneo. La produzione, inizialmente, sarà piuttosto limitata, con poche migliaia di prosciutti all’anno, per poi essere incrementata a seconda delle richieste di mercato.